Museo
della Vite e del Vino

Via Lucardese, 74 – Montespertoli (FI)

Per iniziare la visita al Museo della vite e del vino, dobbiamo innanzitutto capire quali sono le caratteristiche del terreno della zona.

Nel territorio di Montespertoli si trovano delle vaste aree di argilla, soprattutto nella zona che va dal torrente Virginio verso Castelfiorentino e Certaldo, mentre sulle colline più vicine al torrente Pesa è presente un tipo di terreno più drenante per la presenza di ghiaie e sassi di varia grandezza. Chiaramente sul fondovalle sia della Pesa che del Virginio, la composizione geologica è in gran parte formata da sedimenti fluviali.

Ne deriva un terreno dalle caratteristiche diverse da zona e zona, persino fra terreno e terreno, che influiscono direttamente sulla coltivazione vitivinicola.

Il risultato finale è che ciascuna area è adatta ad uno specifico tipo di vitigno piuttosto che ad un altro. In pratica, anche se ci si attiene in maniera scrupolosa ad utilizzare la cinquina di vitigni codificata dal barone Bettino Ricasoli come base per il vino Chianti (sangiovese 70-10, vitigni idonei alla coltivazione nella regione Toscana, non più di 10% bacca bianca, non più di 15% di cabernet franc e cabernet sauvignon), il risultato sarà diverso dagli stessi cinque piantati in altre zone. Il vino di Montespertoli perciò sarà sempre differente da un Chianti Classico.

Museo della Vite e del Vino
Via Lucardese, 74 – Montespertoli (FI)
+39 0571 606068

ORARIO ESTIVO
dal 1 Aprile al 31 Ottobre

Sabato e Domenica:
10-13 / 17-19

Festivi:
10-13 / 17-19

ORARIO INVERNALE
dal 1 Novembre al 31 Marzo

Lunedì: chiuso

Sabato e Domenica:
10-12 / 15-17

Festivi:
10-12 / 15-17